Eugénie Grandet

 14,50

Pubblicato per la prima volta nel 1833, Eugénie Grandet di Honoré de Balzac ritenuto un classico della Letteratura francese e un capolavoro della Letteratura di tutti i tempi.
Traduzione italiana di Grazia Deledda, Nobel per la Letteratura nel 1926.

Descrizione

In una “melanconica casa” nella provincia di Saumur, abita la famiglia Grandet. La si de­finirebbe povera, se non si sapesse dell’im­mensa ricchezza, sapientemente celata e avi­damente amata, di “Papà Grandet”. Le tre donne di casa – la moglie, la figlia Eugénie e la domestica Nanon – sono costrette ad ac­cettare con pazienza la sorte di sventurate, vittime di un avaro cinico. A spezzare la so­brietà ostinata, l’arrivo improvviso del cugino Charles, di cui Eugénie si innamora perduta­mente. Al punto di sfidare, per compiacerlo, la resistenza e l’avidità paterne. Un romanzo spietato, realistico, che contrappone la gene­rosità all’egoismo. Pubblicato nel 1833 e subi­to accolto positivamente dalla critica, Eugénie Grandet – qui riproposto nella traduzione del Premio Nobel Grazia Deledda – è considera­to uno dei capolavori di Balzac.

  • Eugénie Grandet
  • Eugénie Grandet
Dettagli libro

  • Pagine: 264
  • Anno di pubblicazione: 2020
  • ISBN: 9788865583494
  • Lingua: italiano
  • Editore: Ecra. Edizioni del Credito Cooperativo
Autore

Honoré de Balzac

Honoré de Balzac (Tours, 1799-Parigi, 1850). Scrittore, saggista, giornalista, è considerato il maestro del realismo francese del XIX secolo. Celebre è la sua Commedia umana, una raccolta di 137 scritti che vuole essere espressione della società francese a lui contemporanea. Balzac stesso la definirà “una delle più immense imprese che un uomo solo abbia osato concepire”. Tra le sue opere: La pelle di zigrino (1831), Il medico di campagna (1833), Papà Goriot (1835), Il colonnello Bridau (1842), Illusioni perdute (1843).

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Eugénie Grandet”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare…

Torna in cima