Descrizione

 

 

La quiete del commissario De Vincenzi è scossa dal ritrovamento a Sanremo di un canotto insanguinato. Al suo interno un impermeabile rosso, una borsetta e un om­brellino appartenuti a Paulette Garat, di cui però non c’è traccia. Incaricato di fermare Ivan Kiergine, un russo appena arrivato a Milano, amante della donna e principa­le sospettato, De Vincenzi inizia con lui un interrogatorio estenuante e inutile. In che modo scoprire dov’è stato nascosto il corpo? E se invece Paulette fosse ancora viva? Cosa sa il russo? In questa indagine – che vede il commissario lasciare la sua amata Milano per “giocare” fuori casa – intrighi, omicidi e personaggi loschi si intrecciano per dare vita a un caso appassionante che metterà a dura prova la sua grande abilità.

  • The bloodied raft
  • Le canot ensanglanté
Dettagli libro

  • Pagine: 404
  • Anno di pubblicazione: 2020
  • ISBN: 9788865583388
  • Lingua: Italiano
  • Editore: Ecra. Edizioni del Credito Cooperativo
Autore

Augusto De Angelis

Augusto De Angelis (Roma 1888 – Bellagio, Como 1944). Dopo gli studi giuridici si dedicò al giornalismo e alla scrittura. Nel 1935 pubblicò Il banchiere assassinato, primo di 15 romanzi con protagonista il commissario De Vincenzi. Dopo l’8 settembre 1943 i suoi interventi contrari alla Repubblica di Salò su La Gazzetta del Popolo ne provocarono l’arresto. Uscito di prigione, morì il 18 luglio 1944 per le conseguenze di una violenta aggressione di un repubblichino, “aveva – come scrisse Oreste Del Buono – soltanto 56 anni ed era pieno di progetti e di sogni”.