La morte viene per l’arcivescovo

 16,00

“La penna di una donna protestante ha creato una delle figure di sacerdote cattolico più belle della letteratura”.
L’Osservatore Romano

Descrizione

“Una sera d’estate dell’anno 1848, tre cardinali e un vescovo venuto dalle missioni d’America cenavano insieme nei giardini di una villa sui monti Sabini”: la Chiesa di Roma è alla ricerca di un vicario apostolico in grado di affrontare una missione in New Mexico, territorio scosso dalla recente annessione agli Stati Uniti. La scelta ricade su Jean Marie Latour, giovane sacerdote francese. Tre anni dopo il religioso intraprende il suo cammino partendo da Santa Fé. Insieme a Joseph Vaillant, anche lui missionario e amico sin dai tempi del seminario, gira tutto il paese per evangelizzare la popolazione. Willa Sibert Cather racconta un’avventura itinerante tra paesaggi mozzafiato alla scoperta di antiche tradizioni, luoghi e personaggi in bilico fra leggenda e storia. Un viaggio di fede, crescita e amicizia, che durerà trent’anni e si concluderà a Santa Fé, proprio dove era cominciato.

  • Death Comes for the Archbishop
  • La Mort et l’Archevêque
Dettagli libro

  • Pagine: 330
  • Anno di pubblicazione: 2019
  • ISBN: 9788865583265
  • Lingua: Italiano
  • Editore: Ecra. Edizioni del Credito Cooperativo
Autore

Willa Sibert Cather

Willa Sibert Cather (Winchester, 1873 - New York, 1947) da bambina si trasferì con la famiglia a Red Cloud, in Nebraska. Fu insegnante alla scuola superiore di Pittsburgh, giornalista per il Pittsbourgh Leader e il McClure’s Magazine a New York. Il suo primo romanzo, Alexander’s Bridge, fu pubblicato nel 1918. Nel 1923 One of Ours le valse il Premio Pulitzer. Visse tra l’Europa e New York, dove morì nel 1947 per un’emorragia celebrale.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La morte viene per l’arcivescovo”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare…

Torna in cima