Le terre del Sacramento

 17,00

Pubblicato poco dopo la prematura scomparsa dell’autore, il romanzo si aggiudicò il premio Viareggio ed è considerato l’opera migliore di Francesco Jovine.

Descrizione

Ambientato nell’immaginaria cittadina molisana di Calena, il romanzo è un grande affresco storico agli albori dell’epoca fascista. Fra i possedimenti dell’avvocato Enrico Cannavale vi sono “le terre del Sacramento”, ex rendita ecclesiale che i contadini si rifiutano di coltivare perché ritenute maledette. Dopo aver concupito la cugina Clelia, Cannavale si invaghisce di Laura De Martiis, un’affascinante donna ritornata dopo un lutto a Calena, e la sposa. Sull’orlo della bancarotta l’uomo affida la gestione delle sue proprietà alla moglie. La donna, scaltra e dal forte carisma, con uno stratagemma e grazie all’aiuto di Luca Marano (un giovane con un forte ascendente sui contadini) convince i braccianti a lavorare le terre maledette, ma l’avvento del Fascismo sconvolgerà tutto.

  • The Sacrament’s lands
  • Les Terres du Saint-Sacrement
Dettagli libro

  • Pagine: 384
  • Anno di pubblicazione: 2021
  • ISBN: 9788865584248
  • Lingua: Italiano
  • Editore: Ecra. Edizioni del Credito Cooperativo
Autore

Francesco Jovine

Francesco Jovine (Guardalfiera, 1902 – Roma, 1950) scrittore, giornalista e saggista. Nato in una famiglia contadina, divenne maestro elementare e, dopo aver insegnato per qualche anno al paese natìo, si traferì a Roma dove conseguì la laurea in magistero. Divenuto direttore didattico, affiancò a questa attività quella di scrittore pubblicando varie opere teatrali e narrative.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Le terre del Sacramento”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare…

Torna in cima