Descrizione

Federico De Roberto non è stato soltanto l’autore di I Viceré, uno dei più importanti romanzi della letteratura italiana, e di altri famosi romanzi e racconti, ma anche un lettore attento e un critico rigoroso. Il suo saggio Leopardi vide la luce nel 1898, in occasione del centenario della nascita del poeta recanatese, e ripubblicato nel 1921. Quando ancora lo Zibaldone non era stato esplorato in tutta la sua ricchezza (proprio in quegli anni si iniziò a pubblicarlo), De Roberto ebbe la capacità di definire Leopardi inquadrando la sua umanità e il suo pensiero alla luce di tutta l’opera fino a quel momento nota. Ne uscì un ritratto a tutto tondo, in cui il fascino della scrittura dell’autore che si andava affermando – I Vicerè uscì nel 1894 –, si unisce ad una analisi introspettiva che attraverso l’uomo indaga lo stile e dalla poetica risale all’uomo.

  • Leopardi
  • Leopardi
Dettagli libro

  • Pagine: 332
  • Anno di pubblicazione: 2018
  • ISBN: 9788865582626
  • Lingua: Italiano
  • Editore: Ecra. Edizioni del Credito Cooperativo
Autore

Federico De Roberto

Federico De Roberto (Napoli 1861-Catania 1927). Di origine siciliana (la madre era di famiglia nobile catanese), si trasferì bambino nel capoluogo etneo dove visse gran parte della sua vita. Fin da giovane cominciò a collaborare con riviste e supplementi letterari. Amico di Luigi Capuana e Giovanni Verga, nelle sue opere rimase fedele al naturalismo, non trascurando l’aspetto piscologico dei personaggi. Il suo capolavoro è considerato I Vicerè (1894). Tra le altre opere: La sorte (1887), Documenti umani (1888), Ermanno Raeli (1889), Processi verbali (1890), L’illusione (1891), Spasimo (1897), Leopardi (1898), L’imperio (uscito postumo nel 1928).