Maria Zef

 11,00

Un capolavoro di Paola Drigo poco conosciuto sulla realtà contadina dell’inizio del secolo scorso. Un romanzo che all’epoca fece scandalo.

Descrizione

Alla morte della madre, rimaste ormai orfane di entrambi i genitori, due giovani sorelle vengono affidate al fratello del padre. Mentre la più piccola è ricoverata, la maggiore viene violentata dallo zio ubriaco ma, intuendo altre tragiche e terribili verità, trova il coraggio e la forza per reagire. Ambientato in Friuli, tra i monti della Carnia, un romanzo drammatico e intenso sulla perdita dell’innocenza in una società arretrata, ancora dominata da istinti primordiali e dalla brutalità verso le donne. Il romanzo della Drigo ha ispirato i film Condannata senza colpa (1953) di Luigi Latini, De Marchi e Maria Zef (1981) di Vittorio Cottafavi.

Un romanzo che “certamente non scolorisce di fronte alle cose più forti della Serao o della Deledda”.
Pietro Pancrazi

  • Maria Zef
  • Maria Zef
Dettagli libro

  • Pagine: 240
  • Anno di pubblicazione: 2016
  • ISBN: 9788865581902
  • Lingua: italiano
  • Editore: Ecra. Edizioni del Credito Cooperativo
Autore

Paola Drigo

Paola Drigo (Castelfranco Veneto 1876 - Padova 1938) è stata una delle più interessanti scrittrici di inizio Novecento. Dopo aver pubblicato nel 1912 su La Lettura (la rivista mensile illustrata del Corriere della Sera) la sua prima novella, collabora con periodici e con le pagine culturali di quotidiani. La prestigiosa casa editrice dei fratelli Treves editerà 4 dei suoi 5 libri: le raccolte di novelle La fortuna (1913) e Codino (1918) e i romanzi Fine d’anno e Maria Zef (entrambi del 1936). Quest’ultimo è considerato il suo capolavoro.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Maria Zef”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in cima